I Service

EMERGENZA CORONAVIRUS – SOSPENSIONE TEMPORANEA ATTIVITA’

Il nostro club ed i consiglieri del Direttivo sono sempre stati costantemente informati circa i provvedimenti adottati, in merito alla questione COVID 19, vuoi dalla Presidenza del Consiglio vuoi dal Ministero della Salute di concerto con la Presidenza della regione Veneto.

Per altro, anche taluni Sindaci delle Terme hanno anticipato il contenuto dei provvedimenti che saranno adottati in esecuzione del deliberato nazionale e regionale.

Si è ritenuto di rispettare l’ordine delle fonti così da pervenire ad una nostra comunicazione in tempo utile e … tota lege perspecta .

Il senso civico, prima ancora del codice penale, impone l’osservanza delle misure prescritte ed in particolare quella della sospensione di iniziative aggregative di qualsiasi natura ed in qualunque luogo pubblico o privato, chiuso o aperto al pubblico.

La precauzione informata è la naturale barriera ad una situazione che coinvolge, non a caso, la ” locomotiva d’Italia “. Oneri ed onori, dunque.

Ne consegue, intanto, con riguardo alla stretta attività di service del nostro club, l’annullamento della conferenza sulla ludopatia prevista, per il giorno 26 febbraio prossimo, presso la Biblioteca civica di Abano Terme.

Come noto, tutti i provvedimenti di cautela sono prescritti per l’arco temporale sino al 1 marzo, salvo adeguamenti in relazione alla concreta evoluzione della situazione sanitaria.

Se le azioni concrete saranno coerenti con le premesse è agevole prevedere, sul piano regionale, un periodo più ampio di sospensione dalle attività aggregative.
Vi salutiamo con affetto, nella convinzione che ci rivedremo presto!

Le nuove droghe: allarme europeo e le mentite spoglie

Il Lions Club Abano Terme Euganee per l’anno sociale 2019/’20 ci tiene al territorio e al valore delle comunità..

E per dimostrarlo organizziamo una serie di incontri su un pericolo che riguarda tutti noi e i nostri figli:

LE NUOVE DROGHE!

Come possiamo affrontarlo?
Quali soluzioni ci sono?
Come evitare che i nostri familiari, amici, parenti possano caderne in questa terribile trappola che distrugge persone e famiglie?

Scopriamolo insieme in questi incontri gratuiti!

Lotta alle nuove povertà

La crisi economica mondiale, che si protrae da oltre otto anni ed ha drammaticamente colpito anche le nostre comunità, presenta aspetti particolari. Famiglie improvvisamente prive di reddito o con reddito ridotto al di sotto dei limiti di sussistenza per la disoccupazione improvvisa di uno o più dei suoi componenti, lottano quotidianamente per affrontare spese essenziali come quelle alimentari, il canone di locazione, le bollette, le spese scolastiche dei figli, e così via.

E si tratta spesso di persone che hanno il pudore di questa improvvisa mancanza di mezzi, quasi che essa dipendesse da loro colpa.

Il Lions Club Abano Terme Euganee ha preso da anni consapevolezza di queste situazioni, che non è in grado di risolvere nella loro generalità, ma che può alleviare, almeno nei casi più gravi.

E così, nel più rigoroso rispetto dell’anonimato ed in collaborazione con i Servizi Sociali dei sei Comuni del territorio nel quale il club opera, vengono scelte sei famiglie che ricevono, e riceveranno anche nel corrente anno sociale 2019/’20, un assegno: si tratta di un piccolo aiuto che vuole dimostrare solidarietà, condivisione, vicinanza.

Il volume del 50°

Il Lions Club Abano Terme Euganee ha pubblicato, all’inizio dell’anno sociale 2016 – ’17, cinquantesimo della sua costituzione, un volume dal titolo: “Il territorio euganeo: una storia millenaria”. In esso viene raccontata la lunga storia del nostro territorio e della sua popolazione, dall’ottavo secolo avanti Cristo ai giorni nostri; vengono ricordati i personaggi che lo hanno abitato ed illustrato, e documentati l’evoluzione del panorama ed il progresso del termalismo. In esso si sottolinea anche l’importanza ambientale dei Colli Euganei e delle colture delle quali essi sono ricoperti: la vite e l’olivo. Questo volume sarà distribuito gratuitamente, e concorrerà ad aumentare la conoscenza del nostro territorio e l’amore per esso.